LA NOSTRA STORIA.
LA STORIA DI UNA PASSIONE.

Il vino nasce dalla terra, noi siamo i suoi custodi. Scegliendo di produrre i vitigni autoctoni di queste colline abbiamo voluto scommettere sulle nostre stesse radici, per guardare al futuro senza tradire il passato.

Conosciamo i nostri vigneti camminando tra i filari e sappiamo governare le viti assecondando la loro natura. Con pazienza e fiducia seguiamo i ritmi delle stagioni aspettando di ottenere la pienezza del frutto.

Rispettiamo la sua intima natura, senza forzature. Non barattiamo la sua unicità rincorrendo un'idea lontana, cerchiamo invece di cogliere la sua spontanea espressività. Per ritrovare nel vino la nostra terra. E noi in essa.

La Casa

Una terrazza panoramica affacciata su alcuni dei paesaggi viticoli più suggestivi del vicentino ospita Casa Cecchin, spalancata alla luce del sole ed alle correnti ascensionali che rendono unico il suo microclima.

Nel 1973 Renato Cecchin decise di intraprendere l’avventura del vino con in testa un’idea: dare voce alle eccellenze del territorio. Per questo scelse di piantare la Garganega e soprattutto la Durella.

La Durella è una varietà autoctona dei Lessini, ora apprezzata nel mondo, allora poco considerata che rischiava l'abbandono.

Il Durello di allora era rustico ed aspro, ma in quelle produzioni tradizionali Renato aveva visto le grandi potenzialità di un vino che chiedeva solo più attenzione per esprimersi a pieno.

L'annata 1978 fu la prima in cui produsse il nuovo Durello.

La vibrante acidità di questo autoctono lo stuzzicò inoltre a tentare la via della rifermentazione in bottiglia secondo il Metodo Classico. Nacque così nel 1988 il Durello Spumante che è diventato il vino-simbolo dell’azienda.

Sono i vini che facciamo ancora oggi, solo con quarant’anni di esperienza in più. Su questa storia poggiano le fondamenta di Casa Cecchin ed essa orienta ancora oggi le nostre scelte.

Antichi Vulcani

I Monti Lessini ed i colli del Gambellara raccontano la loro antichissima origine vulcanica attraverso il ribollire dei crinali e le cangianti sfumature dei suoli. E la storia di questi “vulcani dimenticati” è assolutamente unica: sono infatti terra di fuoco nata dall’acqua e plasmata nelle ere dagli elementi atmosferici. Un mosaico geologico irripetibile, la cui complessa mineralità si traduce in vini di personalità ricca, vibrante, che si dispiega nel tempo.

I suoli vulcanici imprimono un’impronta profonda nei vini che in essi trovano origine. In particolare nei bianchi, come il Durello ed il Gambellara. I tufi, i basalti e gli altri prodotti delle eruzioni sono infatti ricchi di ferro, alluminio, potassio, manganese ed altri ossidi e microelementi rari negli altri terreni. Sono questi a determinare la caratteristica mineralità, la dinamica gustativa e la longevità dei bianchi vulcanici.

La storia dei Lessini comincia circa 35 milioni di anni fa, quando enormi bolle di magma in risalita cominciarono a corrugare il fondo di un antico mare, dando avvio ad un’intensa attività vulcanica. Con un’opera lunga milioni di anni gli elementi atmosferici hanno trasformato profondamente la struttura di questi suoli, rendendo la loro mineralità particolarmente biodisponibile per la vite. Il risultato è un mosaico di marne tufacee rosso-violacee, calcari attivi e scheletro basaltico. Le prime donano al Durello ed al Gambellara struttura e complessità, i secondi conferiscono dinamismo ed eleganza.

Attorno a Casa Cecchin la terra racconta la storia vulcanica dei Lessini. Una delle testimonianze più suggestive sono i basalti colonnari di Gambellara. Sono maestosi cristalli esagonali di roccia nera disposti verticalmente come canne d’organo, ciò che resta di antichi condotti magmatici sottoposti ad un rapido raffreddamento durante le eruzioni sottomarine.

Cava di basalto di Gambellara.
Foto del 1950 gentilmente concessa da Zonin Mario.

Zona di produzione

I Monti Lessini, terra di antichi vulcani, si estendono nel cuore del Veneto fra le provincie di Verona e Vicenza. La zona di produzione del Durello comprende una ventina di paesi che si affacciano sulle vallate d’Alpone, Illasi, Tramigna nel lato veronese, e su quelle del Chiampo, dell’Agno e del Leogra nel lato vicentino.

Casa Cecchin si trova sul versante vicentino, nel comune di Montebello, ed è situata sulle ultime propaggini della Lessinia rivolte a sud-est: il cuore dell’area produttiva più storica e vocata. È nata all'apice di una collina, in località Agugliana, a 250 metri di altitudine.

Le vigne di Durella e Garganega si trovano intorno alla cantina, per 7 ettari, inframezzate dal bosco e da filari di ciliegi, mandorli ed olivi. Ancora oggi, in questa collina il paesaggio agricolo tradizionale si integra con quello naturale in un felice equilibrio in cui sono immerse piccole contrade animate da famiglie la cui economia si basa principalmente sulla coltura della vite.

Casa Cecchin è facilmente raggiungibile dall'uscita autostradale (A4) di Montebello Vicentino percorrendo la strada che porta alla frazione di Selva e seguendo poi le indicazioni per l'azienda.


Ingrandisci la mappa

Durella

Alla Durella, in Casa Cecchin, siamo particolarmente legati. È infatti anche grazie alla caparbietà dell’ingenger Renato se questo vitigno è stato salvato da un ingiusto oblio. Nella tradizione contadina dava infatti luogo a vini aspri, “rabiosi” (rabbiosi), secondo l’epiteto popolare.

Ma quest’uva antichissima, e praticamente sconosciuta fuori dalla Lessinia, possedeva una vocazione all’eccellenza che attendeva solo di essere svelata. Bastava un po’ più di rispetto per far emergere un bianco dinamico, di spigliata freschezza, rustico ma accantivante anche per i palati più smaliziati. Ci voleva un viaggio in Champagne per scoprire che la sua vibrante acidità era la base per uno spumante autoctono, un metodo classico realmente legato al suo territorio.

Dalle nostre uve Durella nascono il nostro spumante metodo classco Riserva, Il Durello fermo che produciamo sin dal 1978, Pietralava un altro fermo di maggior struttura da una raccolta tardiva, Mandégolo un sur lie con leggera rifermentazione in bottiglia ed il passito Il Montebello, che sposa la dolcezza all’acidità. Tutti hanno i marchi Doc Lessini Durello e Monti Lessini.

Garganega

La Garganega è il vitigno a bacca bianca più diffuso tra il Garda ed i Colli Euganei. Curiosamente però i suoi figli prendono il nome del territorio in cui nascono: Custoza a Custoza, Soave a Soave, Gambellara a Gambellara. La tradizione racconta così la capacità di esprimere con precisione il “colore” del territorio, la sfumatura di un versante, il genius loci di una vigna.

Ma come ogni genio, anche questo emerge solo con l’educazione. La generosità di questo vitigno lo porterebbe infatti a disperdere questa essenza in chili e chili di uva (con risultati aberranti, ma non infrequenti, soprattutto in passato). Va invece contenuta, ma non tanto da tarparle le ali. E poi aspettare: che le radici si spingano oltre lo strato superficiale, che il vino evolva senza costrizioni.

Dalle nostre uve Garganega nascono San Nicolò Gambellara classico giocato sulla freschezza del frutto, La Guarda un Gambellara superiore pensato per l’evoluzione nel tempo, e Le Ginestre, Recioto di Gambellara da uve passite secondo tradizione. Tutti questi vini hanno il marchio Doc Gambellara. Tranne il Recioto, Docg.

La Rifermentazione

Il fascino del Metodo Classico nasce nella sua doppia vita. La prima è simile a quella di ogni altro vino, ottenuto da uve colte espressamente per esaltare la loro naturale acidità. La sua seconda vita comincia invece dentro la bottiglia dove vengono aggiunti lieviti e zuccheri per far ripartire una seconda fermentazione. I microrganismi viventi si nutrono dello zucchero producendo anidride carbonica che non potendo liberarsi dalla bottiglia resta imprigionata nel vino conferendogli il perlage.

Quando il loro nutrimento è terminato i lieviti si depositano sul fondo sotto forma di residuo. Avviene quindi punto un processo definito “autolisi” in cui i lieviti restituiscono al vino ciò che gli avevano sottratto. Ma trasformato. Negli anni questo scambio determina il profilo aromatico inconfondibile del nostro Lessini Durello Metodo Classico. Con la sboccatura le fecce vengono eliminate lasciando il vino perfettamente limpido.


Un'invenzione

Renato Cecchin, da buon ingegnere ha brevettato un sistema per facilitare il remuàge del Metodo Classico (la rotazione della bottiglia che porta i lieviti in punta prima della sboccatura). Tradizionalmente questa operazione viene fatta a mano, due bottiglie per volta, sulle caratteristiche pupitre. Ma grazie al “cesto” esagonale da lui progettato è possibile ruotare manualmente 273 bottiglie con un unico gesto.

I NOSTRI VINI

Lessini Durello Nostrum

Metodo Classico 36 mesi

Questo vino mette in evidenza la grande vocazione del durello alla spumantizzazione con il Metodo Classico. 3 anni di permanenza sui lieviti si traducono in eleganza senza nascondere la grande personalità del vitigno che risalta al palato.

Leggi

Lessini Durello Riserva

Metodo Classico 60 mesi

Vino simbolo dell'azienda, prodotto nelle annate migliori.
5 anni di permanenza sui lieviti conferiscono grande impatto olfattivo e complessità.

Leggi

“Il” Durello

Monti Lessini

Il vino storico che produciamo dal 1978. Così per noi è semplicemente Il Durello nella sua versione più autentica. Originale e mai scontato, è amico del buon pesce e di prelibate merende.

Leggi

Mandégolo

Durello Vivace Monti Lessini

Tradizionale sur lie, leggermente mosso. Mandégolo è il nome di un rigagnolo capriccioso che scorre vicino alla cantina. L’ultimo nato, che però riporta in vita un’antica tradizione contadina.

Leggi

Pietralava

Durello Monti Lessini

Raccolta tardiva, selezione da vecchie viti. Dal 2008 vinifichiamo separatamente una parte delle nostre uve migliori, fatte evolvere in pianta fino a novembre. Vulcanica espressione del territorio.

Leggi

San Nicolò

Garganega Veneto I.G.T.

Il suo nome deriva da un antico toponimo della zona. Qui la Garganega offre l'espressione autentica della sua terra.

Leggi

Il Montebello

Durello Passito Monti Lessini

La freschezza tipica del Durello si sposa alla dolcezza di questo passito fuori dal comune. La sua unicità è data dall’acido malico patrimonio dell’uva durella.

Leggi

Le Ginestre

Recioto di Gambellara DOCG

Il nobile passito di Gambellara della tradizione vicentina che esalta con un riposo di cinque mesi il potenziale aromatico dell’uva con una dolcezza elegante ed equilibrata.

Leggi

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

INFORMATIVA AI SENSI DEL DLGS 196/2003 FINALITÀ E MODALITA' DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati personali da Lei liberamente forniti saranno trattati al fine di:

Il trattamento dei dati per ciascuna delle finalità di cui sopra avverrà con modalità cartacee, automatizzate e telematiche e, in particolare, a mezzo posta elettronica, telefono (tramite chiamate anche automatizzate, sms, mms etc) e telefax.

CONSEGUENZE DELL'EVENTUALE MANCATO CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento dei dati personali è sempre facoltativo, tuttavia, in mancanza dei dati contrassegnati con l'asterisco come "obbligatori", il Servizio richiesto non potrà essere erogato. Il mancato conferimento dei restanti dati non contrassegnati come "obbligatori" consentirà comunque l'ottenimento del Servizio.

SOGGETTI CHE POSSONO VENIRE A CONOSCENZA DEI SUOI DATI

I suoi dati personali, raccolti con la presente registrazione, potranno essere trattati da incaricati del trattamento, anche esterni, preposti alla gestione del Servizio richiesto ed alle previste attività di marketing e dal/dai Responsabile/i del trattamento o dalle società cui i dati medesimi sono stati comunicati come di seguito previsto.

SOGGETTI AI QUALI I SUOI DATI PERSONALI POTRANNO ESSERE COMUNICATI

I suoi dati personali potranno essere comunicati a terzi per adempiere ad obblighi di legge, ovvero per rispettare ordini provenienti da pubbliche autorità ovvero per esercitare un diritto in sede giudiziaria. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati potranno essere comunicati anche alla Rete di vendita di Casa Cecchin, che li tratterà per finalità connesse alla promozione dei rispettivi prodotti e servizi.

TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento è Casa Cecchin, nella persona del responsabile pro tempore, con sede in via Agugliana, 11 - 36054 Montebello Vicentino (VI) - Italia

I SUOI DIRITTI

Ai sensi dell'Art. 7 del D. lgs. 196/2003 è suo diritto accedere ai suoi dati, ottenere senza ritardo l'aggiornamento o la cancellazione per eventuali trattamenti in violazione di legge, di opporsi al trattamento dei suoi dati per finalità commerciale o pubblicitaria nonché richiedere l'elenco completo ed aggiornato di tutti i Responsabili del trattamento, scrivendo a Casa Cecchin - via Agugliana, 11 - 36054 Montebello Vicentino (VI) - Italia

CONSENSO EX ART. 23 DEL D.LGS. N.196/03

Letta l'informativa: Acconsento Affinché i miei dati vengano trattati da Casa Cecchin, dalla sua Rete di Vendita cui i medesimi potranno essere comunicati per le finalità di cui al punto b) e con le modalità di trattamento ivi previste, incluse le comunicazioni elettroniche (posta elettronica, sms etc).

×